Come rendere originali (e ancora più belli) i bulbi

Voglia di primavera? Facciamo spazio a tulipani, gladioli, giacinti, narcisi, crocchi, bucaneve, iris…
Chi ha seminato i bulbi lo scorso autunno, dovrà pazientare ancora qualche settimana per scorgere in giardino i fiori di queste piante. Ma nel frattempo, possiamo anticipare i tempi con le bulbose germogliate e prossime alla fioritura. Nei garden center se ne possono già trovare di molte varietà, grandezza e tonalità. Basta scegliere le nostre preferite e personalizzarle a nostro piacimento per decorare la casa o fare un dono originale ad una persona speciale.

Bulbi nudi in vaso

Con terriccio per un effetto rustico, solo con acqua e ghiaia per un risultato minimal

I bulbi sono quei cipollotti, tuberi o rizomi dai quale magicamente nascono gemme forti e verdissime che successivamente si evolvono in scenografici fiori. Solitamente i bulbi vengono interrati, ma si possono coltivare anche mettendoli in bella mostra all’interno di vasi in vetro trasparente.

Vediamo come fare.

Prima di tutto, acquista uno o più bulbi già germogliati e munisciti del seguente materiale:

  • un contenitore trasparente (la dimensione dovrà essere proporzionata alle bulbose scelte. Potrà essere un bicchiere, un barattolo da conserve, un vaso… libero spazio alla fantasia),
  • terriccio,
  • ghiaia o piccoli ciottoli,
  • acqua demineralizzata.

Ora, disponi sul fondo del contenitore un letto di ghiaia sul quale sistemare uno strato di 4/5 cm di terriccio. Estrai il bulbo dal vasetto e libera delicatamente le radici dalla torba. Una volta smosso l’apparato radicale, pianta il bulbo germogliato interrandolo fino alla base. Versa l’acqua demineralizzata fino a questa altezza. Non sommergere mai completamente il bulbo che altrimenti rischierà di marcire e mantieni sempre costante il livello di acqua.

Se desideri un effetto più pulito, con le radici in bella vista, puoi evitare di mettere il terriccio utilizzando dei bulbi interi, non ancora germogliati. Basterà posizionarli all’interno del vaso con la punta verso l’alto su uno strato di ghiaia da disporre anche intorno ad esso, e sommergere d’acqua fino a un cm d’altezza del bulbo.

Nidi di bulbose

Salva questa idea per i prossimi mesi, a pasqua diventerà un decoro perfetto per la tavola delle feste!

I bulbi con la loro forma tondeggiante, messi a dimora all’interno di un nido sembreranno delle bellissime uova fiorite. Realizzare questa decorazione naturale dal sapore country è molto semplice e divertente.

Cosa occorre:

  • rametti sottili, lunghi e flessibili (ottimi quelli del gelsomini e della vite, passeggiando per la campagna vicentina sarà facile trovarne a terra durante questo periodo di potatura)
  • filo di ferro fino
  • paglia o muschio
  • un sacchetto di plastica
  • bulbi germogliati in vasetto

Per prima cosa, realizziamo il nido: crea delle piccole ghirlande di diametro diverso arrotolando i rametti tra di loro e fissandoli con il filo. Questi cerchi andranno poi posizionati e fissati uno sopra e l’altro fino a formare una sorta di ciotola. Una volta unite insieme le ghirlande, copri eventuali vuoti intrecciando i rametti più sottili, et voilà, il nido è pronto!

Ora inserisci nel nido il sacchettino di plastica dentro al quale dovrai disporre i bulbi con il loro panetto di torba. Se necessario, aggiungi un po’ di terriccio per rendere uniforme il substrato.

Infine copri i bordi con un po’ di paglia o muschio per nascondere il sacchetto. Altro non rimane che inumidire la zolla di terriccio. Assicurati che non si secchi mai.

Bulbi bon-bon

Per realizzare questa composizione si possono utilizzare semplici materiali di riciclo.

La bellezza primaverile delle bulbose può essere enfatizzate da una decorazione fatta di carta, juta, tulle e nastri di ogni genere. Un semplice vasetto, confezionato con cura può diventare una deliziosa idea regalo o bomboniera.

La versione di Rosanna de L'Eden del Fiore

Come fare? Una volta acquistato un bel bulbo già germogliato e pronto a sbocciare, scegli il rivestimento e ritaglia un quadrato o un cerchio grande abbastanza da ricoprire il vasetto. Quindi “impacchetta” la piantina, fissando il rivestimento all’altezza del bulbo, senza stringere, con un nastro. Ora puoi applicare la tua decorazione preferita: un piccolo fiocco di tulle, un cuoricino di legno da incollare con colla a caldo, un bigliettino d’auguri arrotolato…

Composizioni di bulbi

Per creare composizioni di bulbose puoi recuperare cestini, mastelli ma anche vecchie pentole.

Le bulbose offrono una varietà infinita di forme, altezze, colori: ne esistono veramente per tutti i gusti. Splendide già singolarmente, abbinandole insieme all’interno di cestini e mastelli si possono creare delle allegre composizioni floreali per decorare ingresso di casa, davanzale, portico…

Basta recuperare un bel contenitore, sufficientemente profondo da ospitare le radici delle piantine.

Quindi, acquista le piantine di bulbi tenendo conto dello spazio a disposizione e cercando di creare delle macchie uniformi per colore e altezza: (es. 5 tulipani rossi +  3 narcisi + 1 giacinto bianco).

Ora disponi sul fondo del recipiente uno strato di almeno 3 cm di argilla espansa che aiuterà ad evitare i ristagni d’acqua delle annaffiature.

Procedi con uno strato di terriccio universale quindi pianta i bulbi scelti sistemandoli in base all’altezza della pianta e alla grandezza del bulbo.

Come mantenere bello a lungo questa composizione? Dato che il contenitore sarà privo di fori per il drenaggio, assicurati di bagnare poco ma spesso il terriccio per evitare ristagni e marcescenze.

Quando le foglie inizieranno a seccare, non buttare la composizione! Taglia le foglie e recupera il bulbo. Una volta asciugato dall’umidità e pulito dalla terra, potrà essere trapiantato in giardino.

 

 

Foto via Pinterest

Seguici su Facebook

Dove siamo

Il punto vendita Vivai Filippi - Eden del Fiore ha sede
a CREAZZO (Vicenza) in Via Spino 46,
Tel. 0444 340881
Aperti dal Lunedì alla Domenica
8:30 - 12:30 | 14:30 - 19:00